Prossimo articolo

La generazione delle pinne di coda

Ricambi Mercedes Benz Oldtimer

La marcia trionfale della generazione delle pinne di coda è iniziata con un vero e proprio botto per Mercedes Benz a Monte Carlo. Le tre squadre tedesche si sono piazzate ai primi tre posti nella classifica generale del Rally di Monte Carlo nel 1960 - tutte e tre con una Mercedes del nuovo tipo a pinna di coda 220.

Mercedes Benz ha dimostrato al più tardi che il design dei pontoni degli anni '50 è stato giustamente sostituito da un design completamente nuovo. I modelli 220, 220, 220Sb, 220 SEb e 300 SE prodotti dal 1959 in poi hanno mostrato serie differenze rispetto ai loro predecessori.

aletta posteriore della carenatura del radiatore

Oltre a una carrozzeria più lunga di circa 13 cm, la parte posteriore e il parabrezza erano estremamente curvi e portavano a pinne posteriori larghe. Le differenze più evidenti sono state le differenze nella vista anteriore con i doppi fari verticali, una presa d'aria completamente nuova sotto il parabrezza e alcune innovazioni nella carenatura del radiatore dell'aletta posteriore.

Mentre la griglia del radiatore e la maschera con la stella Mercedes erano ancora molto più in alto rispetto ai modelli precedenti, l'assetto del radiatore aletta posteriore era molto più basso. Mercedes si è orientata con la nuova costruzione della pinna di coda del radiatore, soprattutto in stile italiano, e ha utilizzato solo alcuni elementi di stile americano. Quindi la pinna posteriore del radiatore del modello è 5 cm più bassa e molto più larga.

aletta posteriore della carenatura del radiatore

Nonostante il lussureggiante cromo sul paraurti e sulla carenatura del radiatore, il "volto" di tutti e quattro i modelli appare molto più discreto ed elegante rispetto ai pomposi 220 della prima generazione. Le prese d'aria laterali tra i fari e il cofano del radiatore aletta posteriore dimostrano la rottura finale con il design dei predecessori. "Moderno, ma non alla moda" è stato quindi anche il motto della presentazione al Salone dell'auto di Ginevra del primo nuovo 220 con la carenatura del radiatore aletta posteriore.

In considerazione delle modifiche alla carenatura del radiatore aletta posteriore della generazione di alette posteriori, i progettisti di Rudolf Uhlenhaut non possono che avere ragione. Il frontale completamente riprogettato corre elegantemente lungo un tallone in rilievo incassato fino alle pinne posteriori sporgenti e sottolinea lo stile allungato.

Se ora possiedi un'auto d'epoca che vuoi restaurare e vuoi rinnovare questo speciale elemento di stile: la pinna di coda del radiatore del cofano della tua auto d'epoca, allora hai bisogno di un rivenditore adatto. Noi di Niemöller ora abbiamo questo e quasi tutti i pezzi di ricambio immaginabili per le auto d'epoca Mercedes di cui potreste aver bisogno per un restauro o una riparazione.